Vacanza in Salento: ecco un itinerario già pronto per vedere tutto



Che il Salento sia un territorio ricco di storia e arte non è affatto un segreto, ma un fatto ben noto. Non a caso, il Salento di anno in anno accoglie delle vere e proprie folle turistiche che vi si recano per vedere più da vicino le varie meraviglie sparse in lungo e in largo su tutta la zona.

Tuttavia, quali sono i migliori luoghi da vedere? E quanto tempo serve? Salento: villaggi in cui soggiornare? Ecco un breve itinerario per visitare il Salento senza perdersi proprio nulla.

Lecce: il cuore del Barocco salentino

Per iniziare l’esplorazione del Salento, non si può fare a meno di partire dal centro storico di Lecce. Si tratta di una di quelle città un po’ sottovalutate, ma che nascondono tantissime bellezze artistiche. La città del barocco salentino è sempre accogliente, luminosa e particolarmente bella. Basta farsi un giro nel centro della città per scoprire le numerose bellezze architettoniche che vi regnano.

Tra i principali luoghi da vedere assolutamente spiccano il Duomo, l’antico anfiteatro romano, la Chiesa di Santa Croce e persino le numerose botteghe che caratterizzano gli stretti vicoli del centro storico. Anche volendo trovare un posto per riposare, la scelta è così ampia da mettere in imbarazzo: ristoranti, caffè letterari e molti altri luoghi offrono dei sapori straordinari! Camminando per il centro storico di Lecce, troverete inoltre diversi altri monumenti del tutto particolari!

Le spiagge del Salento

Dopo aver visitato la prima meraviglia di questo territorio, perché non dedicare del tempo anche alla seconda? Le spiagge salentine sono apprezzate in tutto il mondo per la loro pulizia e bellezza. Quelle migliori e le più belle sono le spiagge di Marina Serra, Tricase Porto, Ponte Ciolo e Marina di Novaglie. Tutte le spiagge elencate sono ben allestite con tutti i comfort per i viaggiatori.

Spostandosi ad Andrano, invece, si può facilmente trovare la bellissima Grotta verde, anch’essa un gioiello naturale. Si può raggiungerla a nuoto, anche perché si trova a soli pochi metri dalla discesa al mare. La particolarità maggiore di questo luogo riguarda i suoi magnifici giochi di luce: questi variano in base al momento del giorno e sono sempre diversi anche per via della rifrazione dei raggi solari sull’acqua. Ciò che viene creato è un effetto ottico esclusivo: un colore smeraldo molto acceso.

Tra gli altri luoghi da visitare presso le favolose spiagge salentine, spicca la Baia dei Turchi, anch’essa una magnifica distesa di acque cristalline circondata da una spiaggia composta da sabbia bianchissima e finissima. Aspettare il tramonto qui è – bisogna dirlo – un’esperienza a dir poco favolosa.

Otranto e i dintorni

Tra le altre città del Salento che vale assolutamente la pena visitare spicca Otranto, il cui centro storico è uno dei più belli di tutta l’Italia. I posti da vedere qui sono tanti, ma anche al di fuori dalla città ci sono dei posti dalla rara bellezza.

Per esempio, potreste prendere in considerazione l’idea di visitare le marine di Melendugno: sono dei luoghi così belli da essersi guadagni le bandiere blu italiane diversi anni di fila; queste sono dei riconoscimenti che vengono conferiti unicamente a quelle località che hanno un mare particolarmente bello, cristallino e pulito, nel pieno rispetto della natura. Vicino a Otranto, inoltre, si trovano le calette di Torre Sant’Andrea, anch’esse uno spettacolo naturale unico nel suo genere.

Soprattutto nei periodi di bassa marea, il panorama naturale diventa ancora più esclusivo grazie alla comparsa di anfratti naturali che normalmente vengono nascosti dall’acqua.

A pochi passi dalle calette di Torre Sant’Andrea, si trova anche un altro luogo che bisognerebbe visitare: la Roca Vecchia. La sua marina è tra le più romantiche in assoluto, ottimale per la contemplazione del tramonto anche grazie alle rovine del vecchio e abbandonato castello.

Inoltre, nei pressi di questo posto si trova la Grotta della Poesia: a voi il piacere di scoprire di cosa si tratta e i motivi per cui questo posto è tanto visitato dai turisti di ogni genere ed età.

Le grotte del Salento

Il Salento è conosciuto anche per via delle grotte che si estendono lungo le sue coste. Per questo è consigliabile sempre dedicare del tempo all’esplorazione di queste meraviglie naturali. Le grotte più belle del Salento si trovano nella zona meridionale di questa regione e più precisamente vicino a Santa Cesarea e Castro marina.

Arrivati a Santa Cesarea, dovreste subito percepire quell’immersione nella storia che solo queste particolari grotte sono in grado di concedere. Già costeggiarne la costa dà l’impressione di aver fatto un salto nel tempo, mentre avventurarsi nei loro anfratti permette di sentirsi sempre più parte di un’altra epoca. In queste zone, inoltre, ci sono diverse ville nobiliari che offrono all’intero luogo un tocco d’eleganza in più.

A Santa Cesarea Terme, inoltre, sgorgano delle famose acque termali che hanno delle forti proprietà terapeutiche. Difatti, includono molti composti salsoiodici e sulfurei, motivo per cui le persone vengono qui anche per concedersi del relax misto al benessere.

La fine della Terra: Santa Maria di Leuca e Gallipoli

Il punto estremo della Puglia, Leuca, si trova a circa 800 chilometri dall’Africa, all’estremità più meridionale della regione. Per questo, è una tappa obbligatoria per tutti coloro che vogliono scoprire un Salento diverso da quello che solitamente siamo abituati a conoscere.

La natura, qui, in effetti, è del tutto particolare: un misto di elementi primordiali uniti a qualche intervento umano. Nel cuore della Cittadina spicca un locale chiamato “Finis Terrae”, da cui si può osservare una serie di bellissimi panorami sul mare.

Il punto di riferimento della movida salentina, invece, è Gallipoli, la Perla dello Ionio. Si tratta di una città viva, continuamente in fermento… in pratica, rappresenta un po’ l’antitesi di Leuca. Non esiste città migliore di questa per finire il proprio viaggio nel Salento in bellezza, considerando che il suo centro è ricco di locali vari in cui ristorare anima e corpo, grazie anche a una vasta gamma di pietanze particolari. E di notte molti locali si trasformano in delle fantastiche discoteche in cui divertirsi fino al mattino!