Quando bisogna approfittare per Vendere il proprio Oro Usato?



Vendere l’oro può rappresentare un modo per avere liquidità immediata o una tecnica di investimento, ma qual è il miglior momento per vendere questo prezioso bene? Questa domanda è molto insidiosa per più motivi:

  • – perché basandosi sulle sole quotazioni, si può dire con certezza quale sarebbe stato un buon momento per vendere in passato, ma non si può individuare con la stessa sicurezza l’attimo migliore per vendere in futuro;
  • – perché gli oggetti in oro hanno, di solito, anche un valore affettivo che solo chi li possiede è in grado di stabilire (ad esempio la fede nuziale ha un valore simbolico enorme per chi è sposato, ma è ceduta volentieri da chi è divorziato)
  • – perché la situazione finanziaria personale impone talvolta scelte poco convenienti, ma necessarie (ad esempio l’immediato bisogno di liquidità porta a vendere oro anche quando non conviene).

Il miglior momento per vendere l’oro non è quindi definibile con una semplice formula matematica o basandosi semplicemente sulle quotazioni. Nel caso in cui si ha la necessità immediata di denaro bisognerà accontentarsi delle quotazioni oro attuali e il massimo che si potrà fare per ottenere di più è comparare le condizioni praticate dai compro oro di zona e scegliere il più conveniente. Se invece è possibile muoversi con più calma, il momento migliore per vendere, da un punto di vista soggettivo è quello in cui gli oggetti che si vogliono cedere hanno perso il loro valore affettivo. A qual punto è possibile aspettare che le quotazioni siano favorevoli.

Ma come variano le quotazioni dell’oro?

L’oro è un prezioso il cui valore tende a salire. Vende un grammo di oro oggi presumibilmente significherà riavere meno liquidità rispetto alla vendita dello stesso grammo tra 10-20 o 30 anni. Tuttavia, se si seguisse rigidamente questa regola (che tra l’altro non tiene conto dell’inflazione), il momento migliore per vendere non arriverebbe mai. Conviene invece concentrarsi su un lasso di tempo medio-lungo, ma non lunghissimo, per effettuare le proprie valutazioni. Quello che occorre sapere è che il pregiato materiale tende ad aumentare il suo valore al diminuire del valore del dollaro americano. Tende inoltre a diminuire il suo valore quando salgono gli interessi sui titoli di stato perché, in quel caso, gli investitori spostano i loro capitali proprio sui titoli.

Le quotazioni dell’oro e i tassi di interesse dei titoli di stato dipendono dallo scenario politico globale. Se si vuole stare attenti alle quotazioni occorrerà seguire le evoluzioni del mondo finanziario internazionale e vendere l’oro quando il dollaro è in discesa e gli interessi sui titoli di stato in salita. Un’ulteriore considerazione va fatta sulla conservazione dell’oro e sulla sua tassazione. Possedere gioielli è più interessante quando la pressione fiscale è particolarmente alta. Consente infatti di trattenere valore senza un’eccessiva esposizione fiscale. Vanno tuttavia considerate le spese per tenere i preziosi in sicurezza. Chi ad esempio si sposta da una casa molto sicura ad una meno sicura potrebbe valutare la vendita dei gioielli per evitare il pericolo di perderli durante un furto domestico.