L’Album dei Ricordi fai-da-te: ecco come fare



Gli album dei ricordi sono importantissimi, perché ci permettono di toccare con mano tutto ciò che è successo in passato e soprattutto sono più tangibili rispetto alle foto che scarichiamo sul cellulare o sul computer. Immaginate quanto sia più bello sfogliare le fotografie su un album e quanto invece farle scorrere su un telefonino od un tablet… ed è molto più scenografico che l’album sia personalizzato. Ma come si fa? Da dove bisogna iniziare? In primo luogo bisogna scegliere il tipo di album.

Possiamo andare a comprarne uno con una copertina che ci possa piacere, oppure sceglierne uno che abbiamo in casa. Vanno bene anche le agende ma ovviamente bisogna sceglierne una abbastanza capiente all’interno della quale possano entrare le fotografie, quelle di medie o grandi dimensioni. Andiamo a recuperare le foto. Possibilmente scegliamo foto di grandi dimensioni, con dei bordi ampi, in maniera tale (soprattutto se si tratta di un album di famiglia o che racconta una storia d’amore) da utilizzare un plotter da taglio per dare vita a tagli precisi, magari anche a forma di cuore, o di stella, tonde o con forme di altro genere.

Incolliamo queste foto, magari scrivendo sotto data, didascalia o qualche altro commento, preferibilmente utilizzando un tipo di grafia più ricca di ghirigori e più ‘corsiva’. Un suggerimento che bisogna dare a chiunque si stia accingendo a dare vita ad un album dei ricordi, è quello di scegliere esclusivamente foto che evocano momenti di gioia: sebbene la vita sia fatta di momenti belli e brutti, quando si va a sfogliare un album di ricordi si vuole trovare soprattutto il meglio che c’è stato, e dunque è preferibile optare per foto di momenti felici. Un album non è un album senza inserti a scopo decorativo. Anche in questo caso, la migliore soluzione trattandosi di un album esclusivamente fai da te è quella di utilizzare il plotter da taglio Graphtec.

Aggiungiamo quindi cuori, strisce floreali, decorazioni varie, e cerchiamo di abbinare bene il tema. Ad esempio, se stiamo incollando la foto di un nostro animale domestico, scegliamo una striscia decorativa che rappresenti delle impronte. Sarebbe meglio ordinare cronologicamente le fotografie. Se ne scattiamo tante, magari perché viaggiamo molto, scriviamo in altro i mesi: “gennaio 2018”, ad esempio, utilizzando pennarelli colorati per ogni mese. Se sappiamo disegnare, facciamo in modo di inserire disegni gradevoli, magari non colorati, tra una foto e l’altra per rendere l’album più allegro e scorrevole da sfogliare.

Insomma, muniti di plotter da taglio Graphtec (ovviamente più avanzato e funzionale delle classiche forbici, nonché più preciso) sicuramente riusciremo a dare vita ad un album bellissimo, che tra l’altro potremo anche tenere in considerazione come regalo da dare alle feste ai nostri parenti, se le fotografie riguardano questi ultimi.