I Vantaggi del Massaggio Sportivo



Il massaggio sportivo consiste in una tecnica di manipolazione particolare che viene eseguita su alcune parti del corpo con lo scopo di preparare e rilassare gli atleti ma non solo loro. Le zone del corpo che sono interessate dipendono dal tipo di attività sportiva esercitata. Il massaggio sportivo normalmente insiste proprio la dove lo stress del movimento continuo e ripetitivo ma anche aggressivo viene messo in atto solitamente dall’atleta.

Viene eseguito prima o dopo gli allenamenti oppure sempre prima o dopo la gara. Il motivo per cui si è così diffuso è che, a detta degli esperti, è un metodo utile per rendere equilibrato l’allenamento, preparare alla prestazione e accorciare il recupero dopo che è avvenuta la massima prestazione.

Più nel dettaglio si può fare riferimento, nel post movimento sportivo intenso, alla diminuzione di elasticità che si registra proprio quando si è eseguito l’allenamento o una gara. Il muscolo, o un gruppo di muscoli, si irrigidisce ed il massaggio ha il compito di renderli più flessibili, allungandoli e permettendo al flusso sanguigno di migliorare verso quelle zone che necessitano di nutrimento ed ossigeno.

Normalmente nella preparazione prima dell’evento sportivo o di un allenamento, vengono utilizzate creme e massaggi che tendono a riscaldare i muscoli che saranno oggetto dello sforzo. Al termine dello sforzo fisico invece si tende ad utilizzare olii ed unguenti per permettere al muscolo di disinfiammarsi e defatigare. C’è da aggiungere che il massaggio sportivo interessa solo i muscoli che l’atleta utilizza per l’esercizio fisico e non altri. E’ comunque naturale un ampliamento degli effetti anche ad altre fasce muscolari adiacenti a quella sottoposta a massaggio.

Le tecniche con cui si attua il massaggio sportivo sono varie e consistono in percussione e pizzicamenti, scuotimenti, battitura e rotolamento tutti applicati da un professionista con l’utilizzo delle mani. Non c’è un tempo stabilito e uguale per tutti gli atleti e per il tipo di sport attuato, sarà il massaggiatore sportivo e l’interessato a valutare il livello di rilassamento muscolare di cui si ha bisogno.

Quali sono gli effetti benefici del massaggio sportivo?

Nel valutare i benefici bisogna dividerli in fisici e psicologici.

Un primo effetto che deriva dal sottoporsi al massaggio sportivo è senz’altro la riduzione del dolore che proviene da un muscolo troppo sotto tensione o interessato da acido lattico in eccesso. Il dolore viene attenuato anche per effetto del rilascio delle endorfine.

Il corpo, nella zona interessata, ma anche nelle parti circostanti, si rilassa per effetto del calore, dell’allungamento muscolare e dell’incremento della circolazione sanguigna derivante dalla pressione mirata.

Una parte che precede il massaggio sportivo è lo stretching considerato preparatorio rispetto alle tecniche per rilassare il muscolo.

Un effetto positivo che si genera dal massaggio sportivo è sicuramente il rilassamento che incide sulla diminuzione dei livelli di cortisolo che a sua volta riduce l’ansia.

I tessuti si decongestionano e l’acido lattico può fluire per effetto del drenaggio, il beneficio si ripercuote sulla circolazione arteriosa in conseguenza della minor frequenza cardiaca.

Un altro beneficio del massaggio sportivo è la preparazione allo sforzo che risulta importante per prevenire infortuni potenziali dovuti ad un muscolo non ancora pronto allo sforzo immediato.

Già si è accennato agli effetti psicologici che si generano per il rilassamento generale, nella gestione dell’evento sportivo, l’atleta ricerca concentrazione positiva. L’ansia è una componente che tende ad essere negativa quando va oltre un certo limite.

Il professionista o l’appassionato di sport sa che il massaggiatore è in grado di trasferirgli benessere psicofisico e attinge da questa possibilità per preparasi all’evento conservando solo la parte positiva dell’ansia e rilasciando la parte che provoca indurimento muscolare involontario.