Come Superare il Blocco dello Scrittore



L’incubo di ogni scrittore è sempre loo stesso: una pagina bianca, che si tratti del monitor di un computer o di un foglio di carta sul quale raccogliere le idee, mentre la mente si appanna, bloccando l’estro e impedendo il proseguimento della storia o del racconto.

Quasi tutti gli autori, o gli aspiranti tali, si trovano almeno una volta nella vita a dover fronteggiare il blocco dello scrittore e l’improvvisa perdita di ispirazione o l’incapacità di proseguire nella stesura di quello che era sembrato un buon testo all’inizio del percorso del viaggio.

In quei particolari momenti si viene sopraffatti da uno spirito di tensione, uno stato carico di ansia che non permette il ragionamento lucido, rischiando addirittua di condurre lo scrittore su di un binario morto, vanificando il lavoro fatto in precedenza.

Come riuscire a superare il blocco dello scrittore? Esistono diverse tecniche e differenti consigli da poter mettere in pratica durante i momenti più oscuri di scarsa ispirazione. Scopriamo insieme quali nella lista a seguire.

 

COSIGLI SU COME SUPERARE IL BLOCCO DELLO SCRITTORE

Afferrare le idee: molto spesso ci si ritrova ad avere delle vere e proprie illuminazioni, delle idee per la stesura di uun romanzo, di un racconto, ecc, nei momenti e nelle situazioni più disparate. L’ispirazione infatti nasce spesso mentre ci troviamo altrove, mentre la mente è impegnata in altre faccende o impieghi. Qualsiasi cosa può diventare fonte di ispirazione come una canzone ascoltata alla radio in auto, un paticolare panorma suggestivo, le movenze, i gesti e le frasi udite dai passanti, un particolare evento a cui si è assistito da spettatori, e molto altro ancora. In dati momenti è possibile raccogliere quelle idee annotandole su di un block notes, o servendosi dell’applicazione “Appunti” sul proprio dispositivo smartphone. Salvare in bozza, in maniera chiara e semplificata, al fine di riuscire a ricordare esattamente ciò che si andrà ad imprimere nell’annotazione, potrà rivelarsi estremamente utile per ritornare sul testo del proprio manoscritto e scongiurare una possibile ipotesi di blocco dello scrittore.

Emozioni negative: le sensazioni negative sono un tallone di Achille da non sottovalutare durante il processo della creazione di un manoscritto o romanzo. A differenza delle poesie, per le quali un certo grado di malessere interiore potrebbe persino elevarvi ad uno stato di profondità maggiore di componimento, per una storia la questione cambia radicalmente, autoconvincendo spesso l’autore di non essere in grado di poter portare a termine la stesura. Per lo stesso motivo sarà fondamentale cercare di allontanare il più possibile le emozioni negative, così come ogni possibile fonte di stress, relazione e incompresioni che rischiano di trascinarvi sul baratro, abbassando la vostra stessa autostima.

Sviluppo delle idee appuntate: servitevi delle idee precedentemente appuntate per elaborare una continuità alle stesse, dando forma carattere e dimensione letteraria, trasformando il tutto in una possibile continuazione, in un diversivo, in un approfondimento della storia o del racconto. Per fare ciò potrebbero rivelarsi utili anche schemi, mappe o piccoli paragrafi dove tentare di eleborare i concetti principali e le possibili ricerche da effettuare intorno alle idee descritte.

Introduzione di stimoli nuovi: in presenza di una fase di stallo insistere eccessivamente non farà che peggiorare il blocco che si è presentato di fronte alla pagina bianca. Scrivere senza avvertire il giusto stimolo per farlo rischia di compromettere l’intero lavoro complessivo, proprio per questo è importante saper riconoscer il momento per fermarsi e prendere una pausa. Concedetevi dunque uno stimolo esterno, un riposo della mente svolgendo attività differenti o uscendo per svagarvi qualche ora. Molto spesso questa risulta essere l’unica soluzione per riuscire a superare il blocco dello scrittore e riprendere in mano le redini della stesura a mente libera.

Porre dei limiti: troppi programmi preimpostati servono soltanto a regolarizzare il lavoro dello scrittore, rischiando di appensatire il tutto, compresi i momenti di stallo con scarsa ispirazione. Al fine di scongiurare ciò sarà importante porsi dei limiti minimi, concreti e realizzabili, come ad esempio decidere di ridurre il periodo di scrittura ad un tot di ore al giorno, eleborando pochi concetti, ingannando proprio quella parte della mente che tenderà a scoraggiare le aspettative personali, perdendosi in futilità.

Manuali per superare il blocco dello scrittore: esistono molti manuali in commercio che trattano argomenti simili come ad esempio il blocco dello scrittore. Una lista completa di consigli e pratiche psicologiche per aiutarvi a superare un momento di difficoltà come quello della pagina bianca. Infine potrete scegiere di auto-motivarvi con dei semplici esercizi di visualizzazione reperibili online, al fine di accrescere l’autostima e superare i momenti difficili.