Come Risolvere i Problemi di Carattere Mandibolare



Bruxismo, malocclusione e disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare? Come risolvere questi problemi? Lo specialista in materia è lo gnatologo, che ha il compito di diagnosticare tutte le patologie legate alle articolazioni della bocca. Ma bisogna fare molta attenzione, perché parliamo di problematiche diffuse e strettamente connesse con il sistema posturale e che possono creare dolori a tutta la struttura muscolo-scheletrica.

Il digrignamento dei denti (bruxismo) è infatti un fenomeno che riguarda l’apparato stomatognatico, quello formato cioè denti, gengive, mascella, muscoli della masticazione, nervi ed epitelio. Un apparato che, oltre a controllare tutto il processo di masticazione, deglutizione e fonazione, è fondamentale anche per il mantenimento del corretto equilibrio posturale. Il compito di individuare le problematiche di questo tipo spetta allo gnatologo che, in molti casi, si affida all’utilizzo del bite dentale  per risolverle. Per avere qualche dettaglio in più potete consultare le proposte di Cukon Dental Clinic. Ma intanto vediamo più da vicino  cos’è un bite  e a cosa serve.

Il bite: la risposta immediata a tanti problemi

Il bite dentale  è una  placca in resina che ha l’obiettivo di combattere i problemi di tutto l’apparato masticatorio. Essi vanno dal digrignamento dei denti fino al russamento, e comprendono anche il distacco mandibolare e la mala occlusione.

Più nello specifico, il bite è un presidio sanitario per i denti che ha a forma di una piccola mascherina. Esso va applicato tra le due arcate dentali per un periodo di tempo stabilito dal dentista in base alla gravità della patologia riscontrata.

Esistono tre diverse patologie di bite: ci sono quelli personalizzati, fatti cioè ad hoc dal dentista sulla forma dentale del paziente, sempre dopo averne accertato la problematica.

Poi esistono quelli auto modellanti, e cioè dei modelli in resina che si adattano da soli alla forma dei denti del paziente. E infine ci sono quelli così detti performati, fatti cioè con placche in resina dalla struttura uguale per tutti.

I bite personalizzati, poiché fatti ad hoc, hanno chiaramente un costo maggiore. Ma si tratta anche di quei prodotti maggiormente consigliati, perché sono realizzati per le esigenze di ognuno e quindi offrono maggiori garanzie.

In ogni caso bisogna sempre rivolgersi ad uno specialista per individuare non solo la propria patologia, ma anche il metodo migliore per contrastarla. Il digrignamento dei denti ad esempio sta facendo riscontrare una diffusione notevole tra la popolazione, ma le cause possono essere diverse ed è solo un esperto a poterle stabilire.

I diversi utilizzi del bite

Il bite è un rimedio che consente  di scaricare tutta la forza esercitata dai muscoli sulla placca in resina anziché sui denti, contribuendo così al rilassamento di tutto l’apparato muscolo-scheletrico. Inoltre si tratta di uno strumento utile anche a preservare l’abrasione dello smalto dentale e l’infiammazione a carico delle gengive.

Ma il bite può essere utilizzato anche per il riposizionamento condilo-mandibolare. In questo casi viene applicato un bite ortico, che abbia cioè una funzione ortopedica.

Si tratta di un presidio realizzato su misura dallo gnatologo, per fare in modo che la mandibola torni correttamente al suo posto

Un’altra funzione del bite è quella di risolvere il problema della malocclusione. Essa avviene quando i denti delle due arcate non coincidono in maniera armonica, presentando quindi una sproporzione tra mascella e mandibola.

La mal occlusione può essere determinata da diversi che fattori; il compito dello specialista è quello di risalire alla causa che ha causato il problema per cercare di risolverlo con l’intervento più accurato.

Il costo del bite: la spesa varia in base al modello

Se vi state chiedendo quanto possa costare un bite, dovete considerare che la risposta dipende da molti fattori. Come abbiamo visto in precedenza, il bite dentale può essere applicato in diverse circostanze, per cui il costo varierà in base all’utilizzo.

In generale i modelli performati e auto modellanti rientrano in una forbice compresa tra i 30 e gli 80 euro circa, mentre un bite personalizzato può costare dai 150 ai 600 euro.